Seguici    
 
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

"Pier Luigi Nervi. Architetture per lo Sport" al MAXXI a Roma


"Stadio Comunale Giovanni Berta, Firenze"

Pier Luigi Nervi, Stadio Comunale Giovanni Berta, Firenze (1929-1932), Collezione MAXXI Architettura. Archivio Pier Luigi Nervi. Courtesy Fondazione MAXXI


Stadi dalle strutture innovative, trampolini che sono diventati icone, centri sportivi con cupole di cemento che sembrano merletti, nella lunghissima carriera di Pier Luigi Nervi (1891 – 1979) la ricerca sugli impianti sportivi è un filo rosso mai interrotto. Dal primo stadio realizzato a Firenze nel 1929 al Kuwait Sports Centre del 1968, 22 progetti e le loro storie costruiscono la mostra Pier Luigi Nervi. Architetture per lo Sport a cura di Micaela Antonucci con Annalisa Trentin e Tomaso Trombetti dell’Università di Bologna al MAXXI fino al 2 ottobre 2016. La mostra comprende oltre 100 tra fotografie, disegni originali, documenti provenienti dal ricco patrimonio dell’Archivio Pier Luigi Nervi, che fa parte della collezione MAXXI Architettura, presentati insieme ai quattro modelli degli stadi di Firenze, Roma, Swindon, Kuwait realizzati dal LaMo e dal LaMoViDA (Laboratorio Modelli di Architettura e Laboratorio di Modellazione e Visualizzazione Digitale per l’Architettura) dell’Università di Bologna. Organizzata secondo una successione cronologica, la mostra raccoglie le opere in tre sezioni: "Sperimentazioni e innovazioni" (1929/49), "Campione del cemento" (1950/60), "Dall’Italia al mondo" (1961/79), con una particolare attenzione agli stadi per il calcio.