Seguici    
 
Accedi

Munch in 10 quadri


Autoritratto, 1926


Outsider della pittura (viveva ad Oslo quando tutto ciò che esisteva nell’Arte che contava, avveniva a Parigi), grande precursore di quello che sarebbe diventato l’espressionismo tedesco, Edvard Munch è stato col tempo etichettato come “il pittore dell’angoscia”, forse anche per via della violenza cromatica che nei suoi dipinti si fa carico della dolorosità di eventi della vita come l’amore e la morte. Vero esegeta della crisi, Munch è oggi più che mai contemporaneo.