Seguici    
 
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

Il nuovo allestimento della Galleria Nazionale d`Arte Moderna e Contemporanea di Roma


Credito fotografico: Giorgio Benni


Ha inaugurato ieri la mostra Time is Out of Joint alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea. Così la direttrice Cristiana Collu porta a compimento l’ampio processo di trasformazione, riorganizzazione e riallestimento, iniziato a giugno di quest’anno che ha avuto come obiettivo principale, la restituzione al pubblico di spazi completamente rinnovati e la profonda rilettura delle sue collezioni. L’esposizione “The time is out of joint”, sonda l’elasticità del concetto di tempo, un tempo non lineare, ma stratificato, che sembra porre in atto il dilemma dello storico dell’arte Hans Belting “la fine della storia dell’arte o la libertà dell’arte”. È il definitivo abbandono di qualsiasi linearità storica, per una visione che dispiega, su un piano sincronico, le opere come sedimenti della lunga vita del museo: da Giacomo Balla, Gustav Klimt, Lucio Fontana, Alberto Giacometti a Cristina Lucas, Adrian Paci, Sophie Ristelhueber, per citarne alcuni. Time is Out of Joint Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea Fino al 15 Aprile 2018