Seguici    
 
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

Dalí. Il sogno del classico


Salvador Dalí

Eco geologica. Dalla Pietà di Michelangelo
1982, olio su tela
100 x 100 cm.
Figueres, Fundació Gala-Salvador Dalí
©Salvador Dalí, Fundació Gala-Salvador Dalí by SIAE 2016
 


L’esposizione, a cura di Montse Aguer, direttrice Musei Dalí – Fundaciò Gala-Salvador Dalí, presenta al pubblico la grande opera del maestro spagnolo, attraverso una selezione di circa 150 opere che mostrano la grande ispirazione che Dalí trae dalla tradizione dei grandi Maestri dell’epoca di Raffaello e Michelangelo e sull`importanza dell’Italia del Rinascimento nella sua opera. All`interno del percorso espositivo troviamo una selezione di oli straordinari e poco conosciuti, alcuni dei quali inediti che figurano tra le sue ultime creazioni degli anni ottanta. Presentate per la prima volta come un corpus stilistico e tematico, queste opere permettono di analizzare la tecnica e il pensiero del Dalí di quel periodo, e di evidenziare come le sue inquietudini continuassero a tradursi in espressione artistica. La mostra ci conduce inoltre a un Dalí disegnatore, illustratore e intellettuale appassionato di letteratura, attraverso 27 disegni e acquarelli che raccontano la leggendaria vita di Benvenuto Cellini. L’esposizione dunque si presenta come un grande progetto dal taglio inedito, che mette a confronto diretto il genio di Figueres con la tradizione antica e che presenta, per la prima volta nelle sale di Palazzo Blu di Pisa, un aspetto particolare della parabola surrealista daliniana. Fino al 5 febbraio 2017.