Seguici    
 
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

“Alfredo Pirri. i pesci non portano fucili”. Una mostra a Roma

“Alfredo Pirri. i pesci non portano fucili”. Una mostra a Roma

Al Macro di Testaccio a Roma la mostra "I pesci non portano fucili, un viaggio all’ interno dell’ opera, del pensiero e della ricerca di Alfredo Pirri". Il titolo del progetto è stato scelto dallo stesso Pirri in omaggio all’ opera The Divine Invasion di Philip K. Dick (1981), in cui l’ autore immagina una società disarmata e fluida come il mare aperto dentro il quale immergersi e riemergere dando forma ad avvenimenti multiformi. Questa mostra permette una lettura completa e ragionata della complessità della ricerca di Alfredo Pirri, attraverso un itinerario espositivo strutturato come un’ opera in sé. Ci si addentra in un percorso articolato in cui il tema della città, intesa non solo come agglomerato urbano ma come spazio aperto, luogo di condivisione e di incontro, è declinato in varie sfaccettature, attraverso una profonda rielaborazione dello spazio architettonico stesso e qui diviso in due sezioni principali. Come l’ accordo musicale ha una natura sincronica, che risiede nella sovrapposizione istantanea di note, indipendentemente da quelle che sono precedute o si susseguono, così il percorso espositivo ripercorre le grandi tematiche dell’ opera di Pirri. L’ esposizione riunisce 50 opere tra le più importanti e significative realizzate dall’ artista nel corso della sua carriera dagli anni ‘ 80 ad oggi, sottolineando l’ alternarsi ritmico di fluidità e fissità, dove i repentini mutamenti di tecnica diventano allegoria di un tempo mentale, scandito dagli elementi che da sempre contraddistinguono la ricerca dell’ artista: lo spazio, il colore e la luce. La mostra è stata prorogata fino al 3 settembre 2017. Nella foto le opere "Quello che avanza", realizzate tra il 2014 e 2017. Courtesy l’artista © Photo Giorgio Benni