Seguici    
Accedi
 

Tutto e il contrario di tutto. Urs Fischer

Dagli archivi del nostro portale un servizio sull'artista svizzero Urs Fischer,  una delle poche star nel panorama dell'arte di oggi, realizzato nel 2012 in occasione della mostra di   "Madame Fisscher"  a Palazzo Grassi di Venezia

Urs Fischer è il primo artista vivente a essere oggetto di una mostra personale a Palazzo Grassi, con più di trenta opere provenienti dalla Pinault Collection e da altre collezioni internazionali.

"Madame Fisscher" è stata concepita da Urs Fischer e dalla curatrice Caroline Bourgeois. Il corpus delle opere nella mostra presenta il percorso artistico di Urs Fischer dagli anni '90 al 2012, arricchito da alcune produzioni esposte qui per la prima volta: dai lavori realizzati in collaborazione con Georg Herold a un progetto scultoreo collettivo condotto insieme agli studenti dell'Accademia di Belle Arti di Venezia negli spazi pubblici della città.

Considerato uno dei maggiori scultori della nostra epoca, Urs Fischer combina in questa mostra illusione e realtà, violenza e humor, eternità e fugacità proponendo al visitatore un universo creativo che è al contempo logico e assurdo.

Appropriandosi di oggetti quotidiani – sua "materia prima" per eccellenza – Fischer ne trasforma il senso con un acuto senso dell’umorismo, una propensione per il paradosso e con tecniche espressive e materiali eterogenei. Giocando sulla sorpresa, sul divertimento, sul dubbio o sull’inquietudine, l'artista si interroga lungo tutto il percorso espositivo sulla storia dell’arte e sulla scultura, sulla relazione con il nostro corpo, sul concetto di tempo e sullo status dell’oggetto.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo