Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Street Art: L`industrializzazione secondo M-City

Il soggetto dell’artista M-City è sempre la metropoli. Le sue opere ritraggono fabbriche e comignoli fumanti, ponti, gallerie, tetti, cantieri navali.

La contaminazione di questi scenari nel suo lavoro proviene dall’infanzia a Gdansk in Polonia.  Dalla sua casa aveva la vista sul vasto cantiere Elektrociepłownia, che copriva la zona circostante con una fitta coltre di fumo dai comignoli.

La produzione di M-city è mossa da due ispirazioni distinte: la prima è quella ludica del videogame, l’altra di natura geopolitica che sottolinea la necessità di un approccio critico nei confronti della società; per l’artista l’ambiente influenza l’azione politica.

Il suo lavoro insiste sulla creazione e strutturazione di moduli dai quali, con la precisione ossessiva dello stencil, scaturisce uno stile omogeneo, basato sulla ripetizione del tema, mescolato con oggetti industriali e infrastrutturali.


M-City era a  Roma  a settembre per una sua mostra personale  alla Galleria Varsi a cura di Marta Gargiulo. La curatrice aveva inoltre invitato l’artista a realizzare un murale spettacolare  nella Zona Pigneto, presso gli spazi di Rosti (Via Bartolomeo D’Alviano 65). Le foto che nel servizio riproducono l'evento sono di Jessica Stewart. 

 

 

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo