Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

L`ordinaria ambiguità nei video di Annika Larsson

Rai Arte ha incontrato Annika Larsson, borsista dell'Accademia Tedesca di Roma a Villa Massimo.
Nata a Stoccolma nel 1972, Annika Larsson vive da alcuni anni a Berlino.

Nei suoi lavori l'artista svedese mostra una forte attenzione per le immagini ambigue, immagini che lo spettatore pensa di riconoscere ma il cui significato spesso sfugge o si fa meno chiaro a una lettura più approfondita.

In alcuni casi, come nell'ultimo lavoro intitolato "Blue", Annika parte da Georges Bataille per indagare quei comportamenti o quei gesti che vengono comunemente interpretati come bizzarri, strambi. Servendosi quindi di materiali trovati online dopo lunghe ricerche, l'artista compone dei collage video che nel loro insieme mostrano le stranezze e i comportamenti inspiegabili di una società tardo-capitalista, stretta fra divieti e intimo bisogno di condivisione, amplificato dalle nuove tecnologie.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo