Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

La Muta di Raffaello Sanzio restaurata dall’Opificio delle Pietre Dure

La notte tra il 5 e 6 febbraio del 1975 l’opera, che si trovava al Palazzo Ducale di Urbino dal 1927,  venne trafugata  insieme alla Madonna di Senicallia e allaFragellazione di Cristo di Piero della Francesca.  Per fortuna poco più di un  anno dopo in una delle camere di un Hotel di Locarno, in Svizzera, tutte le  tre opere vennero recuperate dai Carabinieri.  

In questo video Francesca Ciani Passeri e Patrizia Ritano della direzione tecnica e restauro pittorico dell’Opificio delle Pietre Dure di Firenze, ci illustrano le indagini e il restauro effettuato.
 

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo