Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Arte Facta. Zampilli e nasoni

L'ultima puntata di Arte Facta non parte da una delle accademie, ma entra direttamente nel cuore di Villa Borghese dall'ingresso principale, sulla scia delle parole di Ennio Flaiano, lasciandosi alle spalle il ricordo della Dolce vita. Gli zampilli, le fontane e l'acqua, sono il filo rosso di questo nuovo racconto di Umberto Broccoli. L'acqua veniva portata in abbondanza da papi, governi e principi e veniva offerta al popolo. Nel seicento le fontane di Villa Borghese erano circa 30, alcune ancora visibile, altre documentate da antiche stampe e dipinti. La Grotta dei Vini, luogo di delizie e banchetti per tutta la nobiltà europea , le Fontane Oscure, così dette perché si trovavano all’interno di un boschetto, la Fontana di Venere, nel giardino dietro il Casino nobile, le Fontanelle delle Aquile. E poi il Giardino del Lago, voluto da Marcantonio Borghese in stile inglese e i nasoni, piccoli monumenti dell'acqua, con i loro “becchi” che ricordano uccelli preistorici. Il cuore della villa, è il Casino nobile di Scipione Borghese. Lì c’è la statua di Paolina. Una lettera ricorda come Lei ormai separata dal Marito Camillo Borghese desiderasse che quella statua non fosse più esposta agli occhi di tutti. Una poesia di Torquato Tasso chiude la puntata.

Arte Facta è un programma in sei puntate, sei racconti che partono da un luogo dove storia e arte si sono sedimentate nei secoli, Villa Borghese. La "villa delle delizie", voluta da Scipione Borghese e costruita a partire dai primi anni del XVII secolo è il luogo dove artisti, letterati e intellettuali hanno lasciato segni e memorie, tracce di storie che raccontano secoli di arte. E' il palcoscenico dove si sono consumati i capitoli più importanti della storia di Roma. Il luogo dal quale Umberto Broccoli riparte per costruire sei percorsi che attraversano quattro secoli di arte.  

Arte Facta va in onda il giovedì su Rai Tre alle ore 1.10

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo