Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Arte Facta. Le foto di pietra

L'Accademia di Svezia, nasce nel 1939 a opera di Gustravo Adolfo re di Svezia, il re archeologo. Grande etruscologo, promosse scavi e cantieri anche in Italia, nel viterbese. Il legame tra l'accademia, l'Italia e Villa Borghese è strettissimo. Da qui parte il quinto viaggio romano di Umberto Broccoli, dall'arrivo di Cristina di Svezia in Italia e dall'esecuzione della facciata interna di Porta del Popolo firmata da Gian Lorenzo Bernini, per celebrare la visita della regina. Poco distanti, i propilei neoclassici di Villa Borghese, l'ingresso monumentale inaugurato nel 1829, segnavano i nuovi confini del parco ampliato da Camillo Borghese. E siamo di nuovo nel cuore del nostro racconto, tra i busti del Pincio, gli arredi del giardino, l'antico assetto del parco pubblico, collegato a Piazza del Popolo con ascensori attivi fino al 1960. Il Pincio, il primo parco pubblico romano, voluto da Napoleone, è la cornice di tante passeggiate romane. La più cara ai romani e la più piacevole per i turisti. 

Arte Facta è un programma in sei puntate, sei racconti che partono da un luogo dove storia e arte si sono sedimentate nei secoli, Villa Borghese. La "villa delle delizie", voluta da Scipione Borghese e costruita a partire dai primi anni del XVII secolo è il luogo dove artisti, letterati e intellettuali hanno lasciato segni e memorie, tracce di storie che raccontano secoli di arte. E' il palcoscenico dove si sono consumati i capitoli più importanti della storia di Roma. Il luogo dal quale Umberto Broccoli riparte per costruire sei percorsi che attraversano quattro secoli di arte.  

Artefactada giovedì 6 dicembre alle ore 1.10 su Rai 3

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo