Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Arte Facta. I colori della terra

I fiori sono sempre stati protagonisti della storia dell’arte dal Seicento, quando la natura morta diventa un genere a sé, come la pittura di paesaggio. Da Arcimboldo a Warhol, da Manet a Gauguin a Van Gogh. Fiori rari, esotici, molto costosi entrano nell’immaginario comune come preziosi oggetti da collezione. I tulipani olandesi diventano quasi una mania. Se i fiori e i colori sono protagonisti della quarta puntata di Arte Facta, il racconto di Umberto Broccoli non poteva che partire dall’Istituto olandese di cultura, a Villa Borghese, con le parole di Van Gogh, che nel 1890, pochi giorni prima di morire, scriveva una lettera alla sorella in cui dichiarava il suo trasporto appassionato per i colori, le forme e gli intarsi della terra; il suo stupore davanti allo spettacolo della natura, capace di tutte le sfumature. I colori, i fiori, gli animali, la bellezza, tutto converge verso i Giardini segreti di Villa Borghese, scrigno di specie floreali rare e preziose. E ancora: animali di pietra, animali fantastici, gli animali del bioparco, l’uccelliera di Scipione Borghese. Tutto in un racconto ricco di suggestioni e poesia.

 

Arte Facta è un programma dalle TECHE RAI. La trasmissione parte da un luogo dove storia e arte si sono sedimentate nei secoli, Villa Borghese. La "villa delle delizie", voluta da Scipione Borghese e costruita a partire dai primi anni del XVII secolo è il luogo dove artisti, letterati e intellettuali hanno lasciato segni e memorie, tracce di storie che raccontano secoli di arte. E' il palcoscenico dove si sono consumati i capitoli più importanti della storia di Roma. Il luogo dal quale Umberto Broccoli riparte per costruire sei percorsi che attraversano quattro secoli di arte.  

 

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo